Prestiti con garanzie di Bitcoin

I prestiti supportati da Bitcoin sono sempre più popolari. Questo ha a che fare con la rappresentazione di un’alternativa veramente interessante ai prestiti tradizionali. Ci sono molte ragioni per cui i prestiti con garanzie di Bitcoin stanno guadagnando terreno per altre opzioni di finanziamento. Forse, una delle ragioni principali è la tecnologia di blocco utilizzata per supportare i prestiti. Ciò causa trasparenza e fiducia nell’aumento esponenziale.

Che sono i prestiti con garanzie di Bitcoin?

Si tratta di prestiti che sono supportati con Bitcoin. Per ottenere questi prestiti è necessario offrire Bitcoin come garanzia. L’operazione viene eseguita in modo semplice, senza una documentazione esauriente o controlli di credito di grandi dimensioni.

I prestiti sono concessi ai mutuatari tramite piattaforme BlockChain decentralizzate. In queste piattaforme vengono creati contratti intelligenti con cui tutte le parti raggiungono un accordo reciproco. È un processo semplice e trasparente in cui non ci sono costi nascosti. Nel momento in cui il mutuatario restituisce il suo prestito, recupera immediatamente i suoi Bitcoin.

Poiché tutte le centinaia di valute fluttuano, i creditori sono protetti con garanzie. Ciò può significare che il mutuatario potrebbe dover aumentare le garanzie e il valore diminuisce considerevolmente.

I prestiti garantiti da Bitcoin crescono ma non esplodono ancora

È vero che i prestiti sostenuti in questo modo stanno crescendo in modo significativo. Tuttavia, non hanno ancora completato lo sfruttamento allo stesso livello delle altre opzioni relative alle criptovalute.

Questo ha molto a che fare con il fatto che molte persone non hanno ancora scoperto l’enorme potenziale di questo tipo di prestiti e, naturalmente, nemmeno i vantaggi rispetto ai prestiti tradizionali.

D’altra parte, è vero che ci sono ancora restrizioni e insidie ​​legali per quanto riguarda questi tipi di prestiti in determinati settori legali.

E, essendo un ambiente relativamente sconosciuto, le cattive pratiche girano anche intorno ai primi passi della sua implementazione. Guardando uno dei rapporti TechNode, abbiamo scoperto che circa un terzo dei prestiti P2P che operano in Cina, solo tre anni fa, includeva un qualche tipo di piano che si concluse con indagini della polizia e con utenti impossibilitati a ritirare i loro fondi.

Ovviamente, in questi tre anni ci sono stati progressi notevoli. Tuttavia, quando si tratta di richiedere prestiti di qualsiasi tipo, l’affidabilità delle aziende risulta essere un elemento fondamentale.

Benefici di questi prestiti

Si tratta di prestiti veloci, che possono essere ottenuti quasi istantaneamente. Non includono assegni di credito o altri tipi di verifica e sono sicuri.

La quantità di bitcoin che supporta questi prestiti viene conservata in portafogli freddi finché il mutuatario non restituisce l’importo finanziato.

D’altra parte, i tassi di interesse sono bassi e i titolari non hanno bisogno di vendere le attività. In questo modo, non vengono tassati, ma si possono addirittura ottenere benefici se il valore delle attività aumenta.

Si tratta, in sostanza, di interessanti alternative molto redditizie ai prestiti tradizionali. Di fatti garantisce grandi benefici sia per il mutuatario che per la persona che deve essere finanziata. È vero che non è ancora diventata una corrente ampia, come succede con altre opzioni relative a Bitcoin. Ma, naturalmente, ha un grande potenziale a medio e lungo termine.

Se stai pensando di comprare Bitcoin, questa è, senza dubbio, un’altra opzione che dovresti tenere a mente.