Cos’è la frase seme e perché è così importante?

¿Qué es la frase semilla?
10 min read

Non hai alcuna conoscenza del giardinaggio? Non preoccuparti, la frase seme non ha niente a che fare con questo.

Dopo quella brutta battuta introduttiva, passiamo alla cosa veramente importante. Cos’è la frase seme? (noto anche come frase di ripristino, parole di backup o seme di sicurezza).

La frase seme è un insieme di 12 o 24 parole che ricevi una volta creato un nuovo portafoglio e che una volta che le hai in tuo possesso ti rendono il proprietario assoluto dei fondi in quel portafoglio.

Se perdi la frase seme, purtroppo perdi l’accesso ai tuoi fondi perdi l’accesso ai tuoi fondi. Questo è già successo a molti utenti e si stima che ci siano circa 150.000 milioni di dollari in Bitcoin persi a causa di una cattiva gestione o conservazione di queste parole.

Come funziona la frase seme?

Come spiegato sopra, una volta creato un nuovo wallet, ti verranno fornite 12 o 24 parole da scrivere. Per esempio:

Supponiamo che hai appena comprato Ethereum con carta di credito e scarica l’app Bitnovo Crypto Wallet per inviare quei fondi lì e avere il pieno controllo dei tuoi Ether. Una volta che sei all’interno dell’applicazione, devi creare un nuovo portafoglio e l’app ti chiederà di scrivere in ​​modo sicuro 12 parole in un certo ordine.

Quelle parole sono considerate la frase seme e devi prenderti cura di loro come se fossero la tua vita, poiché se le perdi non potrai più accedere ai tuoi fondi.

Quindi, una volta che hai scritto quelle parole su carta, procederai a inviare i tuoi Ether a quel wallet che hai creato.

Perché esiste la frase seme?

Bitcoin e altre criptovalute utilizzano un concetto chiamato “crittografia a chiave pubblica”. La crittografia a chiave pubblica, come viene utilizzata in Bitcoin, invece di utilizzare una sola chiave segreta, fornisce agli utenti due chiavi: una chiave privata e una chiave pubblica.

La chiave pubblica (che viene sempre generata dalla tua chiave privata) viene utilizzata per assicurarti di essere il proprietario di un indirizzo che può ricevere fondi. È pubblica in quanto non succede nulla se la distribuisci liberamente, nessuno potrà accedere ai tuoi fondi. Da questa chiave pubblica viene calcolato l’indirizzo del tuo portafoglio (l’indirizzo che condividi per ricevere fondi).

La chiave privata è quella che ti dà la proprietà dei fondi in una certa direzione. In altre parole, è la vera “chiave” che apre la cassaforte e, chi ce l’ha, avrà anche il controllo del denaro..

Le chiavi private sono costituite da una sequenza di lettere numeriche a 256 bit, che le rende impossibili da ricordare per un essere umano (a meno che tu non sia un super umano dello stile Vitalik Buterin)

Per farti capire meglio, questo è un esempio di chiave privata:

663FX930BD39832300FK6173D3C332623A79C6DM73F67F55C86E9873D7973A07


È qui che le frasi seme entrano in azione e grazie a loro l’utente ottiene una forma semplice e amichevole per interagire con le tue chiavi private.

Il processo trasforma questi caratteri alfanumerici in una combinazione di parole comuni e memorizzabili in un ordine specifico e unico. Per esempio:

casa ferro carrello ginocchio febbre campionato coperta cappello elefante lama robot biblioteca

La somma di queste parole nell’ordine corretto è uguale alla tua chiave privata e con essa puoi accedere ai tuoi fondi quando e dove vuoi, non importa se hai perso il tuo telefono o cold wallet dove tieni le tue criptovalute.

Quindi se, come nell’esempio precedente, stai per comprare Ethereum con una carta di credito o stai per acquistare qualsiasi altra criptovaluta con un altro mezzo di pagamento, devi sempre annotare e mantenere il tuo seme di sicurezza protetto. Questo, e niente di più, ti renderà il proprietario assoluto dei tuoi fondi.

¿Qué es la frase semilla?

Da dove vengono queste parole?

Le parole che compongono la frase seme o la seed phrase in inglese sono scelte da una lista di 2.048 parole. Questo elenco è uno standard del settore ed è stato creato attraverso il BIP-39 (Bitcoin Improvement Proposal) nel 2013 dal team di Satoshi Labs (creatori di Trezor).

Lo sviluppatore del portafoglio utilizza la funzionalità frase seme secondo lo standard BIP-39 che sceglie le parole dall’elenco in modo casuale e crea con esse la stringa di parole chiamata “frase seme”.

Maggiore è il numero di parole utilizzate, maggiore è l’entropia e la sicurezza della frase generata.

Due persone possono avere le stesse parole chiave private?

Come abbiamo detto prima, la seed phrase è un modo per rappresentare in modo semplice attraverso 12 o 24 parole, un numero casuale da cui vengono create le chiavi private del tuo wallet.

Ciò che molte persone si chiedono è quali sono le probabilità che questo numero casuale sia uguale a un altro portafoglio che è stato generato in precedenza o che viene generato in un secondo momento.

Se la tua frase seme è di 24 parole, il numero di possibili numeri casuali è da 2 a 256 che è uguale a 10 elevato a 168 (un 1 con 168 zeri a destra).

Affinché tu possa capirlo più semplicemente, faremo un confronto:

Come abbiamo detto, il numero di possibili numeri casuali è 10 alla 168a potenza e il numero di atomi trovati nell’universo osservabile è “solo” 10 all’85a potenza.

Abbastanza difficile che accada, vero?.

Posso usare la mia frase seme in un altro portafoglio?

Ora voglio rispondere a un’altra domanda che molte persone inviano al mio indirizzo di posta elettronica èunabugiachemimandanodomande@bitnovo.com.

Supponiamo che tu abbia creato un nuovo portafoglio su Coinomi, che tu abbia annotato le tue parole chiave ma non ti piaccia l’interfaccia che offre per visualizzare e gestire i tuoi fondi. Quindi vuoi smettere di usare l’app Coinomi e iniziare a gestire i tuoi fondi con Bitnovo Crypto Wallet.

È possibile modificare quel portafoglio? Sì, certo che è possibile e si chiama ripristino della frase seme o ripristino del portafoglio. Ma prima di farlo devi assicurarti di avere la frase seme in tuo possesso.

Ora, devi semplicemente andare alla sezione del portafoglio all’interno del Bitnovo Crypto Wallet e fare clic sul pulsante “Ripristinare dal seme”..

Una volta dentro devi scrivere tutte le parole della tua seed key nell’ordine corretto e il gioco è fatto!

Sebbene il processo sia semplice, devi prendere in considerazione alcuni aspetti:

  • Devi assicurarti che i due wallet siano compatibili tra loro e che utilizzino lo stesso schema di generazione (principalmente nel numero di parole).
  • Devi anche assicurarti la compatibilità tra le valute che ogni portafoglio supporta, poiché ad esempio potresti avere problemi tra un portafoglio compatibile con molte valute e un altro compatibile solo con Bitcoin.

Hai acquistato criptovalute ma non hai ricevuto la tua frase seme?

La prima cosa che ti dirò è che in questo caso ciò che chiami i “tuoi” fondi non sono realmente i tuoi fondi. Il proprietario dei fondi è sempre chi ha il controllo delle chiavi private.

Ciò che fanno molti exchanges (siti di acquisto e vendita di criptovalute) è agire come custodi dei tuoi fondi.

La custodia delle criptovalute, come dice la parola, consiste nel trasferire la custodia delle tue criptovalute a una terza parte, in cui riponi la tua fiducia. É cosìentregas tus claves privadas a otra persona/entidad para que las controle.

Quell’altra entità potrà eventualmente utilizzare i tuoi fondi, proprio come fanno le banche tradizionali e realizzerà un profitto con la liquidità fornita dagli utenti che rinunciano alla custodia.

Sebbene molte persone scelgano questa pratica per motivi di convenienza e perché non vogliono assumersi la responsabilità della sicurezza dei propri fondi, è chiaro che i risultati possono essere molto controproducenti..

Lo abbiamo già visto migliaia di volte, anche in Spagna: exchanges chiusi durante la notte o violati con la conseguente perdita dei fondi dei loro utenti.

Non dobbiamo dimenticare che un exchange non è una banca, ma una casa di scambio. Quindi, anche se vogliono convincerti delle virtù della loro sicurezza, affiderai i tuoi fondi a un sito altamente vulnerabile.


Da Bitnovo siamo molto chiari su questo punto come abbiamo commentato nell’articolo “¿Por qué elegimos no ser custodios de criptomonedas?”. Non siamo e non vogliamo essere custodi delle criptovalute. Sosteniamo l’idea che tu sia la tua banca e il proprietario delle tue chiavi private. O come si dice nell’ambiente bitcoiner “Not your keys, not your Bitcoins”.

Quindi, se hai acquisito le tue prime criptovalute in un exchange, ti consigliamo di non conservarle lì. Crea semplicemente il tuo wallet (può essere il Bitnovo Crypto Wallet o qualsiasi altro che trovi sul mercato), ricevi la tua seed phrase e scegli di essere il proprietario dei tuoi fondi!