Cos’è un pruned node?

que-es-un-nodo-podado-o-un-prune-node_1
4 min read

Se hai mai pensato di avere un nodo ma non l’hai fatto perché pensi che sia una perdita di tempo e denaro, dovresti sapere cos’è un pruned node.

Le menti dello spazio crittografico non sono solo grandi sviluppatori, crittografi o matematici, ma hanno anche dimostrato di essere grandi giardinieri. L’idea dei nodi potati è un eccellente esempio di questo.

In sintesi, un pruned node è un tipo di nodo che svolge la maggior parte delle funzioni di un nodo completo, ma non ha una copia completa della blockchain. Pertanto, il termine “nodo potato” o “pruned node”.

I pruned node mantengono semplicemente una parte fondamentale della blockchain, utilizzandola per eseguire i processi di verifica proprio come fa un altro nodo completo..

Ma perché sono stati creati i pruned node? Come funziona un nodo podado? Come creare il mio pruned node? In questo articolo proveremo a risolvere questi e altri dubbi.

 

Perché sono stati creati i pruned node?

I nodi sono la base della sicurezza di una blockchain poiché ospitano copie della catena di blocchi e aiutano a svolgere vari compiti che sono necessari per il funzionamento della rete.

Ma presentano un problema e cioè che quanto più aumenta la dimensione della blockchain, più aumenta la dimensione di archiviazione richiesta per il nodo.

Ciò ha reso molto difficile per le persone eseguire un nodo, a causa dello spazio su disco che dovevano supportare per farlo funzionare.

Immagina che, ad esempio, il database blockchain di Bitcoin pesa poche decine di megabyte e attualmente occupa circa 300 GB (e continua a crescere di minuto in minuto).

Tutte le transazioni di un decennio ospitate su un nodo che si aggiorna continuamente e tiene traccia dalla prima all’ultima transazione eseguita.

Il pruned node è proprio una risposta a questo problema. Questi salvano solo una parte della blockchain e questo è un modo per aiutare più persone ad avere il proprio nodo e aumentare così la sicurezza della rete. Perché più copie ci sono della blockchain, più robusta è l’esistenza di quella catena di blocchi.

que-es-un-nodo-podado-o-un-prune-node_2

Questa immagine non ha nulla a che fare con un oruned node, ma siamo stati lieti di vederla quando abbiamo cercato “potato” in Google Immagini.

Come funziona un pruned node?

Di fronte a questa situazione sono stati creati dei pruned node, con i quali è possibile scaricare la blockchain per avviare il suo processo di verifica e al termine del download, semplicemente una parte minore di essa viene semplicemente memorizzata. Un processo che tra l’altro non mette in pericolo la capacità di verifica del nodo e che ci offre la possibilità di avere un nodo completo per svolgere le nostre operazioni in modo più sicuro.

Ora, ti chiederai sicuramente se questa situazione può essere vista solo in Bitcoin. La realtà è che tutte le blockchain e anche altre tecnologie basate su DAG e DLT hanno lo stesso problema. Ad esempio, in Ethereum è anche possibile distribuire nodi potati, cosa particolarmente utile se si considera che la sua blockchain sta crescendo a passi da gigante rispetto a Bitcoin, toccando già i 5000 GB.

Come creare il nostro pruned node?

Per creare il tuo pruned node, non hai bisogno di conoscenze troppo tecniche e il modo più semplice per farlo è utilizzare il software Bitcoin Core.

Questo software ha questa funzionalità dalla versione 0.11 ed è la nostra opzione consigliata in aggiunta a ElectrumX di Spesmilo.

È importante notare che un pruned node deve avere almeno 2 GB di spazio di archiviazione per la copia blockchain. Grazie a questa capacità, sarai in grado di agire come verificatore di molte informazioni senza grandi sforzi.