Come minare bitcoin

come minare bitcoin Bitnovo
11 min read

Ammettilo, quando hai ascoltato per la prima volta le parole: ‘minare bitcoin’, avrai riprodotto nella tua testa un’immagine di un minatore sudato e cosparso di terra, intento ad estrarre monete d’oro con il logo del bitcoin.

che significa minare bitcoin Bitnovo

Beh, sebbene il bitcoin sia considerato l’oro delle criptovalute, l’immagine fantasiosa che hai potuto visualizzare nella tua mente è ben lontana dalla realtá e oggi ti spiegherò perché.  

Intanto prova a sostituire l’immagine della mina con degli scaffali immensi che fanno da appoggio a delle macchine hardware super potenti e…voilà.

Eccoti catapultato nel fantastico monde del mining di bitcoin. Se dunque sei interessato ad apprendere come minare bitcoin e come guadagnare soldi con questa attività, continua a leggere.

Cosa significa minare Bitcoin

Possiamo definire il mining di bitcoin come il processo di creazione di nuovi bitcoin che viene eseguito da computer ad alta potenza che hanno il compito di risolvere complessi enigmi matematici.

Il mining di bitcoin è necessario per mantenere il registro delle transazioni su cui si basa bitcoin, per proteggere la rete ed elaborare ogni transazione in Bitcoin.

Come funziona il mining di Bitcoin

minare bitcoin come funziona Bitnovo

Mediante il mining di bitcoin vengono generati i blocchi della blockchain, operazione che ha lo scopo di elaborare e verificare le transazioni effettuate in bitcoin.

Ogni qual volta si vuole aggiungere un blocco alla blockchain e ai miners tocca risolvere il puzzle computazionale, c’è bisogno di un certo periodo di tempo e una certa potenza di elaborazione per conseguirlo. 

Difatti le regole della rete sono impostate in modo che la difficoltà per la risoluzione del problema matematico sia regolata per mantenere la produzione di 1 blocco ogni 10 minuti circa. Quanti più  miners partecipano all’attività di mining, maggiore sará la  difficoltà nel generare un blocco. 

Quanto maggiore sará la difficoltá, meno sará vulnerabile la blockchain e più difficile sará attaccare la rete e consentire a un potenziale attaccante di metterla in pericolo.

In parole povere, i minatori proteggono la rete Bitcoin.

Più minatori estraggono, più la rete è sicura.

Ecco perché ai miners, che collaborano nel mantenimento della blockchain e nella costruzione dei blocchi, viene dato una ricompensa costituita da Bitcoin di nuova creazione e commissioni di transazione.

Infatti quando parliamo di premio per i miners, ci riferiamo a un doppio tipo di ricompensa:

  • Da un lato il miner ottiene un bonus di un certo numero di bitcoin di nuova creazione, concordato dalla rete (il valore dei bitcoin donati ai miners diminuirà della metà ogni 210.000 blocchi – vedi anche Bitcoin Halving). 
  • Dall’altro, ottiene una commissione per le transazioni convalidate dai miners.

Dunque la potenza di elaborazione usata per produrre dei blocchi validi e l’estrazione dei bitcoin costituiscono l’attivitá di MINING DEI BITCOIN.

Oltre all’importanza per la manutenzione del database delle transazioni, il mining è anche il meccanismo attraverso il quale i bitcoin vengono creati e distribuiti alle persone nell’economia bitcoin. Le regole della rete sono stabilite in modo tale che nei prossimi cento anni verranno creati un totale di 21 milioni di bitcoin. Ciò significa che il numero di bitcoin è limitato.

Come minare Bitcoin passo passo

bitcoin mining rig Bitnovo

Ora che hai visto che minare bitcoin comporta un guadagno per i miners che eseguono questa attivitá, se  vuoi provare a minare bitcoin anche tu, puoi farlo. Tuttavia, non è cosí facile e redditizio come pensi.

I miners sono diventati molto sofisticati negli ultimi anni già che utilizzano macchine complesse per accelerare le operazioni minerarie e competere con le grandi ‘farm minerarie’. Queste ultime, in genere, sono dotate di apparecchiature potenti e, al contempo,  si trovano in localitá in cui hanno a disposizione elettricità a basso costo (un esempio è la Cina, dove ci sono le maggiori concentrazioni di farm minerarie di bitcoin).

Tuttavia, se vuoi provare a fare mining di bitcoin e dare il tuo contributo alla blockchain della prima criptovaluta della storia, di seguito ti spiegherò come iniziare.

STEP 1: PREPARA IL TUO BITCOIN WALLET

Per ricevere i bitcoin che hai guadagnato con la tua attivitá di mining, devi avere a disposizione un portafoglio virtuale, denominato anche wallet, in cui custodirai la tua piccola fortuna.

Se non sai che tipo di wallet usare, ti consiglio di usarne uno che ti consenta di tenere il pieno controllo dei tuoi bitcoin. Forse non lo sai, ma molti siti che offrono wallet gratuiti mantengono il controllo delle tue criptovalute e il denaro che conservi su queste piattaforme viene affidato a terze parti.

Per questo motivo ti consiglio di usare un wallet di Bitcoin con il quale tu sia l’unico proprietario dei tuoi bitcoin. Dunque, se ancora non l’hai fatto, ti consiglio di provare il bitcoin wallet di Bitnovo.

STEP 2: PROCURATI UN HARDWARE PER MINARE BITCOIN

Se pensavi di poter minare bitcoin usando il tuo telefono o laptop, a meno che tu non voglia guadagnare meno di un euro all’anno e ricevere bollette della luce esorbitanti, oggigiorno questo non è più possibile.

Infatti usare una GPU è oramai da anni la pratica meno raccomandata.

Per minare bitcoin avrai bisogno di un mining ASIC, ovvero di computer specializzati per estrarre bitcoin.

ASIC (Application Specific Integrated Circuit) è un circuito realizzato per un uso specifico, che consente di minare bitcoin con una maggiore velocità e potenza rispetto ai miner tradizionali che utilizzano CPU, GPU o altri componenti. 

Inoltre sono più efficienti dal punto di vista energetico, consumando meno energia rispetto alle GPU.

Difatti i chip ASIC eseguono l’hash delle transazioni 100 volte più velocemente di un tipico stack di GPU.

L’unico contrattempo è che i costi per costruirli sono piuttosto alti.

Tra gli ultimi migliori Hardware per il mining di Bitcoin troviamo:

  • Antminer S19 Pro

Il S19 Pro di Bitmain è un incredibile hashing che racchiude 110 Th/s ed ha un consumo energetico di 3250 W. 

  • Antminer T19

Lanciato a giugno del  2020 e prodotto da Bitmain, questo modello è stato progettato nel tentativo di trovare una via di mezzo tra il prezzo e la potenza di hashing dell’Antminer S19 PRO. 

Il T19 eroga 84 TH/s con un consumo energetico di 3150 W, rendendolo un’alternativa più economica ed efficiente del S19 Pro.

  • Antminer S17+

Distribuito a marzo 2019, è uno dei più popolari miner di Bitmain che vanta un consumo energetico di circa 2680 Watt.

  • MicroBT M30s ++

Classificato come il nuovo re dell’hash sul sito web dell’azienda, utilizza chip a 12 nanometri anziché i nuovi chip a 7 nanometri visti nei minatori rivali. Raggiunge uno 112 Th/s ed è estremamente efficiente a 31 Joules/TH.

STEP 3: SCEGLI UN MINING POOL

A meno che non stia pensando di fare mining in solitario, usando la potenza della tua apparecchiatura, cosa che sconsiglio data la difficoltà e i costi elevati, una volta ottenuto l’hardware di mining, è consigliabile cercare un pool di mining a cui unirti.

Perchè risulta più conveniente unirsi a un mining pool?

Perché entrando a far parte di un pool di mining condividi il tuo tasso di hash con l’intero pool. Una volta che il pool trova un blocco, ottieni un pagamento basato sulla percentuale del tasso di hash contribuito al pool. 

Tra i mining pool più popolari abbiamo: Poolin, F2Pool, BTC.com, AntPool, ViaBTC.

 

STEP 4: PROCURATI UN SOFTWARE PER MINARE BITCOIN 

Il software di mining di Bitcoin è il modo in cui agganci effettivamente il tuo hardware di mining al pool di mining desiderato.

  • Se sei un minatore solitario, il software di mining collega il tuo Bitcoin miner alla blockchain.
  • Se fai mining con un pool, il software ti collegherà al tuo mining pool.
  • Se usi il cloud mining, non hai bisogno di software di mining.

Esistono software di estrazione disponibile per Mac, Windows e Linux.

Di seguito ti indicheró alcuni dei migliori software di mining di Bitcoin.

MultiMiner: consigliato per la sua facilità d’uso

BFGMiner: consigliato per la possibilità di personalizzarlo

Easyminer: è considerato il miglior front-end GUI per multi-tool

Awesome Miner: ideale per la gestione centralizzata del mining

 

STEP 5: ASSICURATI CHE MINARE BITCOIN SIA REDDITIZIO 

Una volta che hai messo a punto le tue apparecchiature per minare bitcoin e hai scelto il mining pool a cui unirti, ti consiglio di usare un calcolatore di redditività mineraria, come WhatToMine.com, che ti aiuterà a capire se minare bitcoin sarà valsa la pena.

Il mining di Bitcoin per hobby può ancora essere divertente e persino redditizio se si dispone di elettricità a basso costo e si ottiene l’hardware di mining Bitcoin migliore e più efficiente.

Tuttavia minare bitcoin in solitario non è l’ideale per gli esorbitanti costi dell’ellettricitá e delle apparecchiature che, oggi, sono necessarie per ottenere un qualche guadagno.

Ecco perchè, se desideri ottenere i tuoi primi bitcoin, il consiglio migliore che possa darti è di acquistarli attraverso una pagina dedicata alla compravendita di criptovalute, dato che il processo è di gran lunga più facile e rapido.

Se ancora non lo hai fatto, ti ricordo che comprare bitcoin (BTC) o altre crypto su Bitnovo ti risulterá la soluzione più facile e pratica.

Nella sua web o App gratuita basterá scegliere la criptovaluta da comprare, inserire il numero di wallet e scegliere il tuo metodo di pagamento preferito e, in pochi minuti dopo la conferma della transazione sulla blockchain, i tuoi bitcoin arriveranno nel tuo portafoglio.

Adesso, non ti resta che goderti i tuoi bitcoin.