SBI e-Sports pagherà i suoi giocatori in XRP

e-sport pagherá i suoi giocatori in XRP
4 min read

SBI e-Sports pagherà i suoi giocatori in XRP

L’adozione delle criptovalute continua ad espandersi nel mercato e questa volta è toccato al settore dei giochi. Secondo un annuncio  ufficiale fatto il 30 settembre di quest’anno, il gruppo SB e-Sports pagherà i suoi giocatori in XRP.

SBI Holdings è un conglomerato finanziario giapponese, nonché uno dei maggiori sostenitori di Blockchain Company Ripple dal 2016. 

Le società hanno collaborato per creare SBI Ripple Asia e da allora hanno lavorato a diversi progetti. 

 

Secondo l’annuncio ufficiale, SBI e-sports, una sussidiaria del gruppo SBI, inizierà a pagare lo stipendio dei suoi giocatori nella valuta nativa di Ripple  come parte di un accordo di sponsorizzazione con la società di capitali di rischio, VC trade.

I giocatori di Esports saranno pagati in criptovalute XRP invece che in yen giapponesi, in base ai desideri del giocatore e all’accordo di sponsorizzazione con SBI VC Trade Co., Ltd“, si legge nell’annuncio dell’azienda. 

SBI esports, che come abbiamo anticipato è uno dei maggiori sostenitori e partner di Ripple, ha affermato che questo accordo di sponsorizzazione è un modo per diversificare il proprio portafoglio nel settore blockchain e per spingere i giocatori a utilizzare le risorse digitali piuttosto che le valute legali.

Come afferma nel suo comunicato stampa, il loro obiettivo è “creare e coltivare un mercato sano, basato sulla centralità del cliente, migliorare i prezzi ed espandere la liquidità“. “L’azienda -segue- intende pubblicizzare il Gruppo SBI rafforzando i punti di contatto con la generazione digitale e creare sinergie con le varie attività di servizi finanziari del Gruppo SBI“.

 

Come abbiamo già accennato, SBI ha lavorato con Ripple su una vasta gamma di progetti e iniziative. 

Bisogna considerare che l’asset digitale XRP è, nel momento in cui scriviamo, il quarto più grande al mondo dopo Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH) e Tether (USDT), con un prezzo di $ €0,208  e una capitalizzazione di mercato di €9,413,425,694.

XRP, è un grande miglioramento rispetto ai sistemi tradizionali, è una criptovaluta veloce ed economica da utilizzare, dato che fornisce liquidità immediata e consente agli utenti e alle aziende di ricevere fondi in valute fiat in pochi secondi.

Ripple sta ora lavorando con diversi fornitori di liquidità in diversi paesi e regioni che consentono a questi trasferimenti di avvenire senza intoppi. In futuro, un numero maggiore di aziende potrebbe facilmente iniziare a utilizzare la valuta virtuale XRP per pagare beni, servizi e persino dipendenti. Questo sicuramente apporterà benefici all’intero mercato delle criptovalute.

 

L’adozione di questa criptovaluta, annunciata dalla società giapponese, non è la prima avventura di Ripple nel mondo dei giochi.

Nel 2019, l’ecosistema degli sviluppatori di Ripple, Project Xpring, e la piattaforma blockchain incentrata sul gioco, Forte, hanno stabilito congiuntamente un fondo di $ 100 milioni per supportare gli sviluppatori di giochi e per aumentare l’adozione della tecnologia blockchain nell’industria dei giochi.

Per quanto riguarda le partecipazioni SBI, la società ha rivelato il suo piano per integrare la piattaforma di regolamento MoneyTap di Ripple con gli sportelli automatici gestiti da varie banche in tutto il Giappone, per consentire agli utenti di accedere senza problemi ai propri fondi indipendentemente dalle banche di cui sono clienti.

A giugno, SBI ha anche annunciato piani per il lancio del primo fondo di attività incentrato sulla crittografia della nazione con un’allocazione del 50% di XRP.

Sebbene l’uso di XRP da parte di E-Sport costituisce un progetto pilota, potrebbe essere l’inizio di un drastico cambiamento nel modo in cui alcune aziende decidono di pagare i propri lavoratori.