Come minare Filecoin (FIL)?

¿Cómo minar Filecoin (FIL)?
11 min read

Conosci già la piattaforma che consente agli utenti che possiedono un computer di archiviare file ed essere pagati? Se hai già letto il post su cos’è FIlecoin, saprai di cosa sto parlando. Se non l’hai ancora fatto, riassumerò brevemente cos’è Filecoin, come funziona la sua piattaforma e come minare i tuoi tokens FIL.

Cos’è Filecoin?

Creata da Protocol Labs, Filecoin è una rete di archiviazione decentralizzata che mira a trasformare il cloud storage in un mercato algoritmico. È una piattaforma nuovissima e molto utile, poiché consente ai suoi utenti di archiviare file e trasformare il proprio computer in una sorta di database e guadagnare token come ricompensa..

La rete FIlecoin si ispira a Web3, un’architettura avanzata di sviluppo del software che elimina la centralizzazione. Filecoin può anche fornire servizi di archiviazione di file ad altre piattaforme decentralizzate e consente l’interazione delle transazioni con altre piattaforme blockchain promuovendo l’interoperabilità.

Filecoin si integra a IPFS, un protocollo per l’archiviazione e la condivisione dei dati sul web distribuito. Cioè, tutti i nodi di Filecoin sono nodi IPFS e possono connettersi e ottenere dati in formato IPLD da altri nodi IPFS, utilizzando libp2p.

I due sistemi sono gratuiti, open source e condividono molti componenti.

Come funziona Filecoin?

L’ecosistema di Filecoin è composto da 3 tipi di entità:

  • Clienti: sono gli utenti che pagano per archiviare i loro file in storage miners. Gli utenti possono negoziare lo storage con qualsiasi minatore sulla rete, scegliendo il costo, la ridondanza e la velocità durante la selezione del minatore, la cui offerta di storage si adatta meglio alle loro esigenze.
  • Miners di stoccaggio: sono computer responsabili per la memorizzazione dei file e in cambio ottengono ricompense in FIL, il token nativo di Filecoin. I miners ricevono i loro pagamenti solo se la rete può verificare che il loro servizio è stato fornito correttamente.
  • Minatori di recupero: i minaers di recupero garantiscono il recupero dei dati alla rete. Cioè, sono incaricati di fornire i dati che gli utenti chiedono. A differenza di Storage Miners, non sono tenuti a impegnarsi a memorizzare i dati o a fornire prove di memorizzazione.

La rete Filecoin funziona tramite accordi realizzati tra un cliente e un miner per un ‘contratto’ di stoccaggio.

Quando un cliente sceglie un particolare miner per conservare i suoi file, basato sulla scelta della sua capacità, durata e prezzo, blocca i fondi sufficienti su un wallet associato per coprire il costo totale del contratto. Una volta che il miner ha accettato l’accordo, l’accordo di stoccaggio viene pubblicato.

Poi il cliente prepara i dati per la memorizzazione e li trasferisce al miner. Questo, a sua volta, imballa i dati in un settore, lo sigilla e inizia a inviare le prove alla catena. Una volta ricevuta la prima conferma, il cliente ha la certezza che i dati sono stati memorizzati correttamente e l’accordo è ufficialmente iniziato.Durante la durata dell’accordo, il miner invia prove continue alla catena. Se manca una prova o viene ritardato, il minatore viene penalizzato.

cómo funciona filecoin

Fonte: Filecoin.io

FIL il token nativo di Filecoin

FIL, è il token nativo della rete Filecoin che, attualmente, si trova al numero 18 nella capitalizzazione di mercato.

Come abbiamo anticipato FIL è l’incentivo che gli utenti della rete Filecoin pagano quindi i loro dati vengono archiviati dai miner. Più pagano, più livelli di sicurezza avranno i loro file.

Di conseguenza, FIL è la ricompensa che i miner guadagnano dai servizi forniti alla comunità.

Il progetto ha raccolto $205 milioni in un’offerta iniziale di monete (ICO) in 2017, anche se la data di lancio della rete principale di Filecoin fu rinviata al blocco 148.888 e si verificò a metà ottobre 2020.

Il token di Filecoin ha una fornitura massima di 2.000.000.000 FIL al momento della redazione dell’articolo sono in circolazione 67,352,494 token FIL.

Come minare Filecoin (FIL)

Il mining della piattaforma Filecoin funziona in modo diverso dal classico mining che caratterizza Bitcoin e altre criptovalute.

Prima di tutto, la rete Filecoin dispone di due meccanismi di consenso: Proof-of-Replication (PoRep) e Proof-of-Spacetime (PoSt).

In Filecoin, i minatori, invece di contribuire con potere computazionale, forniscono capacità di memorizzazione per soddisfare le esigenze degli utenti/clienti che vogliono memorizzare i dati. Cioè, nell’ecosistema di Filecoin i miners lavorano come “database”.

Su Filecoin esistono:

  • 5 tipi di utenti che possono commerciare con token FIL che sono: promotori, clienti, miners, detentori di token e partner dell’ecosistema.
  • 3 tipi di mercati: archiviazione di file, recupero di file e scambio di token.
  • 3 tipi di miners:

– Miners di stoccaggio (Storage miner): ottengono ricompense da token FIL immagazzinando dati per i clienti e calcolando prove crittografiche per verificare la memorizzazione nel tempo. A differenza dei miners di Bitcoin, la probabilità di vincere la ricompensa per blocco e le tariffe di transazione dipende dalla quantità di storage che questi miners apportano alla rete Filecoin, e non al potere di hash.

– Miners di recupero (Retrieval miners): guadagnano tokens FIL e tariffe di mining per un archivio particolare, secondo il valore di mercato e la dimensione di tale archivio. La larghezza di banda e il tempo di risposta/offerta iniziale per gli accordi determinano il numero totale di accordi che possono essere eseguiti.

– Miners di riparazione (Repair miners): saranno attuate in futuro.

Ogni miner di Filecoin ha un valore di potenza associato nella rete che è proporzionale alla quantità di spazio fornito e determina le possibilità di guadagnare il diritto di minare un blocco in ogni epoca.

Meccanismo di Ricompense di Filecoin

Nella rete Filecoin i miners ottengono diversi tipi di ricompense contribuendo alla rete.

I due tipi principali di ricompense sono:

Tariffe di stoccaggio

Le tariffe di stoccaggio sono le tariffe che i clienti pagano regolarmente dopo aver raggiunto un accordo, in cambio di stoccaggio dei dati e che i miners inviano regolarmente prove di archiviazione alla catena. Queste commissioni vengono automaticamente depositate nel wallet associato di un miner mentre svolgono i loro compiti e bloccate brevemente quando si ricevono.

I controlli delle finestre PoSt (Proof-of-Spacetime) sono effettuate a intervalli di 24 ore su tutta la rete per garantire che i minatori continuino ad alloggiare i settori richiesti in modo normale. Ogni giorno in cui un minatore non è attivo, riceverà un compenso per l’errore commesso.

Ricompense di blocco

Quando si estraggono i blocchi, i minatori ottengono ricompense e addebitano le tariffe proporzionalmente alla quantità di spazio di storage apportata alla rete.

Il meccanismo per ottenere il diritto di minare un nuovo blocco è chiamato WinningPoSt.

A differenza delle tariffe di storage, questi premi non provengono da un cliente associato ed è la rete che “stampa” nuovi token FIL come misura inflazionistica e come incentivo per i miners che avanzano nella catena.

Oltre alla ricompensa del blocco, ogni miner può addebitare le tariffe associate ad ogni messaggio incluso nel blocco.

Clienti verificati

Per incentivare la memorizzazione dei dati, i miners di stoccaggio hanno anche la possibilità dicompetere per offerte speciali offerte da clienti verificati che hanno bisogno che il minatore garantisca una memorizzazione dei dati significativa.

Tariffe di recupero

Le tariffe di recupero sono pagate in modo incrementale attraverso i canali di pagamento via via che gli accordi di recupero sono rispettati.

Penalità/Tagli

Si tratta di sanzioni che i miners devono pagare se non forniscono affidabilità al settore o decidono di lasciare volontariamente la rete. Queste includono:

  • Tariffe di fault slashing: si pagano per ogni giorno che il settore di un miner è offline e non invia prove spazio-tempo alla catena.
  • Penali a carico del settore: è una penalità in cui un miner incorre in un settore con difetti che non è stato dichiarato fallito prima che si verifichi una verifica di WindowPoSt.
  • Tariffe di terminazione: sono una sanzione pecuniaria a carico di un miner quando, volontariamente o involontariamente, un settore viene cancellato dalla rete.

Consenso riduzione dei fallimenti: è una penalizzazione che i miners subiscono quando commettono errori di consenso e quando hanno agito maliziosamente contro il consenso della rete.

Requisiti per minare Filecoin (FIL)

Per minare Filecoin non ci sono requisiti minimi anche se, seguendo le linee guida del loro sito ufficiale, si raccomanda attualmente che il computer abbia le seguenti caratteristiche:

  • CPU: Il team Filecoin suggerisce un AMD con più di 8 nuclei e possibilmente compatibile con l’estensione Intel SHA.
  • GPU: Si raccomanda una GPU potente in modo da poter accelerare significativamente i calcoli di SNARK. Su Github troverai una lista di GPU compatibili.
  • RAM: sono raccomandati almeno 128Gb.
  • Disco: Secondo le raccomandazioni della pagina ufficiale di Filecoin, una quantità minima di spazio su disco basato su NVMe di 1TiB è consigliata per la memorizzazione nella cache che dovrebbe essere utilizzata per memorizzare i dati durante il processo di sigillamento, per memorizzare nella cache i parametri di Filecoin e servire come posizione di archiviazione temporanea generale. Saranno inoltre necessari dischi rigidi aggiuntivi per l’archiviazione finale dei “settori sigillati”, della catena Lotus e così via.

Una volta che si dispone di un computer con queste caratteristiche, è necessario installare il client di rete Filecoin, chiamato Lotus, e sarai pronto per iniziare a memorizzare i dati di altri utenti e vincere i tokens FIL.

Wallet per custodire FIL

wallet de filecoin FIL

Se hai già i tuoi token FIL e hai bisogno di un portafoglio in cui archiviarli, ti consiglio un paio di wallets compatibili con FIL:

Lotus: Se vuoi usare il wallet di Lotus devi solo avere un nodo Lotus installato e in esecuzione sul tuo computer.

Ledger Nano: Un’altra buona opzione è memorizzare i tuoi token FIL in un wallet hardware come Ledger Nano. Questo ti darà la sicurezza che un portafoglio online non può darti, quando archivi le tue criptovalute.

Dunque, siamo giunti ​​alla fine e sei già pronto per preparare la tua attrezzatura e iniziare a minare i tuoi token FIL. In bocca al lupo!