Chi è Gavin Wood?

Quién-es-Gavin-Wood
4 min read

Potresti aver sentito parlare di Gavin Wood. Questo è un programmatore britannico noto per essere il co-fondatore di Ethereum e il creatore di Polkadot.

 

Non è noto solo per queste due incarichi. Wood era anche incaricato di inventare ciò che conosciamo oggi Solidity e la stesura del Yellow paper sull’attuale macchina virtuale Ethereum.

Storia di Gavin Wood

Wood ha avuto un passato prima di sviluppare Ethereum. Questo passato fu davvero notevole, poiché lavorò come scienziato e ricercatore presso la società Microsoft. In seguito entrò in Ethereum diventando un co-fondatore dopo aver incontrato Vitalik Buterin e Jonny Bitcoin. L’intera tappa si svolse negli anni 2013 e 2014.

Wood riuscì a scoprire il linguaggio di codifica della rete Ethereum chiamato Solidity e dopo questo evento pubblicó nel 2014 il Yellow Paper della macchina virtuale di Ethereum che rappresenta il sistema di esecuzione di contratti intelligenti di Ethereum.

Wood fu il primo CTO presso la fondazione Ethereum fino al 2016, quando si dedicò alla fondazione di Parity Technologies, precedentemente nota come EThcore. Ethcore fu sviluppato per la rete di Ethereum. Con questo progetto sviluppò un software dedicato alle aziende che utilizzano la tecnologia blockchain con l’aiuto di un ex dipendente della Fondazione di Ethereum, Jutta Steiner.

La società lanciò, nel corso dell’anno 2016, il nuovo client software Parity Ethereum su Rust. Questo iniziò a funzionare come CWO di Parity a partire dall’anno 2018.

Inoltre, Gavin fondò ciò che conosciamo come Fundazione Web3.0. Si tratta di una fondazione non-profit orientata alla infrastruttura e tecnologia Internet. Questo progetto inizia con la rete di Polkadot.

In breve, Wood lavorò per Ethereum fino al 2016 dove decise di creare la propria azienda Parity Tecnologies che è specializzata nello sviluppo dell’infrastruttura centrale per Ethereum e con esso per Bitcoin, ZCash y Polkadot.

Gavin Wood e Ethereum

La storia di Wood in relazione a Ethereum presenta i suoi inizi nel 2013 quando il programmatore aveva 15 anni di esperienza nella codifica di open source. In questa fase della sua vita conobbe Vitalik Buterin. Nel giro di poche settimane Wood si unì a Buterin e ha trasformato Ethereum in qualcosa di più di un libro bianco.

Nel gennaio dell’anno 2014 Wood, insieme a Vitalik, aveva già scritto il PoC-1 di Ethereum e questo fu presentato alla Bitcoin Conference of America. Sei mesi dopo i co-fondatori si incontrarono in Svizzera per fondare, infine, la rete di Ethereum. Nel frattempo, Wood lavorava per ideare le basi del progetto che stava per arrivare, Solidity.

Wood scrisse le basi, la struttura della blockchain, il Yellow Paper e le altre specifiche necessarie per creare questa nuova infrastruttura. Nell’anno 2016 Wood fondò Parity Tecnologies e riuscì a sviluppare l’infrastruttura di Ethereum ed altre reti Web 3.0. Inoltre riuscì a decentralizzare la web realizzando un’ondata di rivoluzione tecnologica.

Gavin Wood e Polkadot

Mentre Parity Tecnologies si sviluppava, Wood iniziò ad affrontare alcune riflessioni sulla versione che ci si aspettava da Ethereum che avrebbe incluso la frammentazione. Mentre aspettava cominciò a trovare certi ostacoli che avrebbe messo la catena di blocchi di fronte ad una frammentazione e dopo quattro mesi trovò una soluzione.

La soluzione raggiungeva un quadro eterogeneo per più catene che venne chiamato Polkadot. Questo protocollo è stato lanciato nel corso dell’anno 2017 grazie agli sforzi di Parity Tecnologies e Web 3.0 Fundation. La tecnologia che presenta questo progetto è stata progettata appositamente per sostenere il decentramento della web.

Dopo Polkadot sono apparsi altri progetti innovativi derivati come Substrate. Questo progetto stabilisce un quadro che consente agli utenti di costruire la propria catena di blocchi. Un’altra innovazione fu Kusama. Questo progetto è completamente indipendente da Polkadot, tuttavia, viene eseguito sullo stesso software come campo di prova.

A differenza di Ethereum, Polkadot (DOT) permette ad ogni utente e sviluppatore di creare la propria blockchain. Offre loro la libertà di sceglierei tipi di commissione che addebiteranno e la rapidità con cui verranno confermati i blocchi delle transazioni.

POTREBBE INTERESSARTI…