Previsioni Blockchain per il 2020

Blockchain predictions

Il 2019 è stato un anno caratterizzato da un certo pessimismo nell’universo crypto per le tendenze ribassiste e l’elevata volatilità del mercato. Tuttavia, l’interesse per le valute digitali non ha smesso di crescere. Cosa succederà l’anno prossimo? Prendi nota delle 6 previsioni blockchain per il 2020.

Tendenze blockchain per il 2020

1.- Bitcoin ed Ethereum continuano a stare in cima

Nonostante la forte volatilità delle criptovalute, Bitcoin ed Ethereum restano gli asset più popolari.

Ethereum con la sua nuova e migliorata blockchain cercherà di riprendersi dall’indebolimento che ha subito nel 2019, grazie alla rete Ethereum 2.0 che promette di aumentare la capacità di elaborazione delle transazioni. Pertanto, poiché Ethereum migliora le sue funzionalità, è molto probabile che aumenterà anche il suo valore e accettazione.

Da parte sua, il prezzo dei bitcoin (BTC) ha subito una serie di alti e bassi nel corso dell’anno. Tuttavia, nonostante questa quotazione irregolare, Bitcoin è stata la risorsa finanziaria più performante del 2019. Inoltre, per Bank of America, Bitcoin è stato il miglior investimento del decennio!

 Inoltre, il nuovo anno si prepara a un nuovo halving di Bitcoin e bisognerà stare attenti a tutto ciò che questo implica al momento di comprare bitcoin online, dato che, se non lo sai, il numero di bicoin è finito.

Comprar BTC Comprar ETH

2.- Le Stablecoin acquistano peso

I rischi delle criptovalute con forte volatilità fanno sì che molti utenti interessati optino per opzioni meno rischiose. È il caso delle note stablecoin. Le Stablecoin sono token digitali che cercano di mantenere un valore stabile.

Questo prodotto cerca di offrire rifugio agli investitori in periodi di volatilità. Come ci riescono? Appoggiandosi a un altro attivo, ricorrendo a un supporto fisico (prodotti preziosi o metalli come l’oro), monetario (valuta fiat) o legato a un’altra criptovaluta (come BTC o ETH).

Attualmente ci sono numerosi progetti in fase di sviluppo relativi alle stablecoin (oltre 100), quindi i prossimi mesi saranno decisivi per il mercato valutario stabile. Tra i progetti che verranno attivati prossimamente troviamo quello di Libra di Facebook

3.- Anno dei token: Libra in testa

Impara bene cos’è un token perché l’anno prossimo faranno parlare molto di loro. Soprattutto, molti temono la rivoluzione che può provocare l’irruzione della Libra, il token digitale di Facebook, nelle nostre vite. Il 2020 è l’anno previsto per il suo lancio, nonostante le battaglie normative ancora aperte.

Libra è una stablecoin che è sostenuta dalla “Riserva della Libra”, un paniere di valute internazionali garantito dal conglomerato della Libra Association, creata da Facebook insieme ad altre grandi aziende. Tuttavia, il loro supporto è vacillato negli ultimi mesi.

Recentemente il progetto ha subito alcune scissioni a causa della crescente pressione dei regolatori, principalmente americani, per la poca attenzione che Facebook ha relativamente ai problemi di privacy e protezione dei dati dei suoi utenti. Le società di pagamento online (come PayPal o Stripe) e le società finanziarie (come Visa o Mastercard), tra le altre, hanno già comunicato la loro fuoriuscita dal  progetto.

Questa stablecoin cerca di posizionarsi come il nuovo e principale mezzo di pagamento, data la sua ampia base di potenziali clienti: gli oltre 2,4 miliardi di utenti che fanno parte del famoso social network di proprietà di Mark Zuckerberg. Per non contare gli utenti su Whatsapp e Instagram. Una vera rivoluzione.

Libra Facebook

4.- Piattaforme DeFi: il decentramento prende piede

Il concetto di DeFI o Decentralized Financ (Finanza Decentralizzata) persegue un sistema finanziario inclusivo, trasparente e globale. DeFi è il termine usato per definire prodotti e servizi finanziari che operano in una blockchain e non dipendono da un’entità centrale per funzionare.

Una filosofia estesa e ben nota nel mondo delle criptovalute, perché? Perché in realtà il primo progetto DeFi è stato quello del Bitcoin: nel 2009 la rete Bitcoin è emersa come un progetto blockchain globale, decentralizzato e neutrale che ha permesso transazioni di valore in tutto il mondo in qualsiasi momento, rapidamente e senza intermediari.

L’ecosistema decentralizzato (DeFI) non richiede intermediari o arbitri in modo che l’utente abbia il pieno controllo delle proprie risorse, è costruito su piattaforme Blockchain e comporta l’esecuzione di contratti intelligenti.

Nonostante le DeFi siano da tempo sul mercato, il 2019 è stato un anno in cui l’interesse per questi è aumentato considerevolmente. Il motivo per cui continuino a farlo nel prossimo anno è dovuto alla possibilità che offrono di operare senza limiti o ostacoli. La filosofia finanziaria decentralizzata è una tendenza che proseguirà nel 2020.

5.- La Cina e la sua valuta digitale

Nella crypto-gara la Cina ha sempre guidato le prime posizioni e nel 2020 farà un ulteriore passo avanti. La più grande potenza minatrice ha già reso pubblica la sua intenzione di scommettere sulla blockchain e creare la propria valuta digitale.

La Banca popolare cinese (PBoC) prepara lo yuan digitale e ha affermato che, a differenza del progetto Libra, la valuta digitale cinese non avrà bisogno di riserve in valuta estera per sostenerne il valore.

Con il supporto di Alibaba e Tencent, due delle più grandi società tecnologiche del paese, e con Union Pay, che è l’associazione delle banche in Cina, il paese asiatico sta per trasformarsi nel primo potere economico a emettere una valuta digitale sovrana.

6.- Oracoli che calpestano

Il settore di questi software specializzati si sta evolvendo rapidamente, in parte a causa dei nuovi usi dell’utilizzo della tecnologia Blockchain nella nostra vita quotidiana. 

Un Oracle in blockchain non è altro che un fornitore di informazioni che collega i dati del mondo reale esterno con contratti intelligenti. L’oracolo utilizza fonti esterne di informazioni (sicure e affidabili) per attivare il contratto intelligente e garantire che venga eseguito in un momento specifico, a seconda delle informazioni ricevute, in base alle condizioni stabilite.

Fino ad oggi, la mancanza di una tecnologia affidabile “oracolo” ha limitato l’uso di contratti intelligenti. Tuttavia, riveste un grande potenziale in quanto la blockchain si sta installando nelle nostre vite. Settori come il trasporto o l’assicurazione lavorano già con contratti intelligenti ed eseguono operazioni automatiche (ad esempio, il pagamento di un indennizzo in caso di ritardo o cancellazione del treno/aereo) nel momento in cui l’oracolo verifica il verificarsi dell’evento.

Le aziende che sviluppano questo software continueranno a crescere nel 2020 e se continuano ad evolversi, questo tipo di tecnologia potrebbe essere implementata in molte altre aree quotidiane: come la concessione di sussidi o procedure burocratiche nella pubblica amministrazione, tra gli altri.

Oráculos Blockchain

Vedi, il 2020 è considerato un anno particolarmente intenso per gli amanti dell’universo blockchain con conseguenze per tutti. Se vuoi tenerti aggiornato su tutto ciò che accadrà nell’eccitante mondo delle criptovalute, assicurati di leggere il blog di Bitnovo.

E buon anno!