Alternative al bitcoin: le criptovalute più promettenti del 2020

Alternative al bitcoin
11 min read

Al giorno d’oggi sono in molti a credere che le criptovalute siano il futuro della finanza, dato che queste offrono molteplici vantaggi rispetto alla moneta fiat tradizionale (basse commissioni, velocitá di transazione e trasparenza).

Nel mercato delle criptovalute sicuramente il Bitcoin resta al top delle valute digitali non solo per la sua popolaritá e per la grande fiducia creatasi intorno a questo attivo digitale.

Tuttavia esistono delle alternative al bitcoin, ovvero delle valute digitali denominate ‘altcoin’ (proprio perchè costituiscono una ALTernativa alla prima e più famosa crypto della storia: il bitcoin) le quali esistono per offrire tipi di vantaggi diversi da quelli offerti dal bitcoin.  

Se stai leggendo questo articolo sicuramente sei tra coloro che cercano consigli non solo su quale criptovaluta investire ma anche e soprattutto sul perchè è conveniente investire nelle valute digitali.

Dunque, se ti stai chiedendo se e perchè è conveniente investire nelle criptovalute, ti consigliamo innanzitutto di considerare una serie di motivazioni:

  • Trasparenza: la blockchain registra tutte le transazioni ed è disponibile e aperta a tutti in tutto il mondo. Ciò fornisce il massimo livello di trasparenza per gli investitori.
  • Liquidità: gli exchanges di criptovaluta sono aperti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, così puoi fare trading, acquistare e incassare i tuoi assets in qualsiasi momento.
  • Diversificazione: il gran numero di criptovalute in circolazione ti consente di diversificare facilmente il tuo portafoglio per minimizzare i rischi.
  • Commissioni: le valute digitali offrono commissioni inferiori rispetto agli asset di investimento tradizionali.

Alternative al bitcoin: Su quale criptovaluta investire oggi

In questa epoca di incertezza in cui stiamo assistendo a una incredibile caduta dei mercati finanziari (dovuta in gran parte alla pandemia del Coronavirus), sempre più persone cercano alternative ai propri investimenti e conti di risparmio ed è per questo che si sta assistendo a un crescente interesse nelle valute digitali che, finalmente, vengono considerate come un’alternativa ai tradizionali sistemi finanziari e alla moneta fiat.

Ecco perché nel prossimo paragrafo ti mostreremo una lista di quelle che oggi consideriamo le criptovalute più promettenti del 2020.

Nota bene: quella che leggerai di seguito è soltanto un’ opinione e non certo una consulenza finanziaria. Nel momento in cui vorrai fare un investimento, ti consigliamo di investigare autonomamente e di rivolgerti a un esperto nel caso in cui tu non creda di avere abbastanza conoscenze sulla materia.

Criptovalute più promettenti del 2020

Ogni giorno nel mercato delle crypto vengono create nuove altcoin attraverso ICO (Initial Coin Offering). Attualmente sono circa 3.300 le altcoin esistenti nel mercato delle crypto, con una capitalizzazione del mercato pari a 322.927.392.810 $.

Bitcoin continua ad essere la prima scelta tra i crypto-investitori. Tuttavia ci sono molte altre criptovalute che sono salite alla ribalta e si sono trasformate in feroci concorrenti del Bitcoin in termini di rendimenti e utilità.

Non è affatto facile poter prevedere quali saranno le criptovalute più promettenti del 2020, dato che questo dipenderà molto dagli alti e bassi del mercato ma anche dalla comunità e dalla tecnologia su cui si basano sia le piattaforme che i loro token.

Pertanto, sebbene la domanda “quali sono le criptovalute più promettenti del 2020?”  o “su quale criptovaluta investire oggi” non possa essere risolta in modo categorico, possiamo comunque fare affidamento su alcuni indizi per prevedere se vale o meno la pena investire su di una determinata crypto.

Per fare ció abbiamo tenuto conto delle seguenti caratteristiche::

  1. Hanno una tecnología innovativa rispetto ad altre criptovalute
  2. Hanno una buona capitalizzazione di mercato e un alto volume di transazioni.
  3. Vantano una buona dimensioni e coinvolgimento della comunità
  4. Sono supportate da grandi aziende o governi e godono di un’ampia accettazione.
  5. Offrono un’idea totalmente nuova che le distingue dal resto

ETHEREUM (ETH)

Ethereum è descritto come un “supercomputer” decentralizzato. Ethereum esegue contratti intelligenti, un protocollo per computer progettato per facilitare, verificare e rafforzare ciò che è “la negoziazione o l’esecuzione di un contratto”, senza la necessità di passare attraverso una terza parte. La criptovaluta utilizzata all’interno di Ethereum è nota come “Ether”. 

È passato dall’essere una valuta con una sola cifra all’inizio dell’anno a una con un valore superiore a $ 1.200 nei primi giorni dell’anno successivo.

Inoltre ha dimostrato di avere un tetto più alto rispetto a Bitcoin in termini di gestione delle transazioni. Le transazioni di Ethereum sono avvenute molto più velocemente di Bitcoin e anche i costi di transazione sono molto più bassi.

Ethereum ha un valore di circa 300 $ al momento, ma alcuni analisti prevedono che potrebbe valere oltre $ 10.000 per moneta e guadagnare una quota di mercato del 25% in futuro.

LITECOIN (LTC)

Litecoin nasce da un altro fork di bitcoin. Creata da Charlie Lee, LTC è un altcoin consolidata con un grande riconoscimento del nome ed è una delle criptovalute più veloci e convenienti quando si tratta di pagamenti. 

 La crypto è descritta come un’alternativa più veloce nell’elaborazione dei blocchi in bitcoin, pur essendo più economica. Questo perché usa script per il suo algoritmo di proof of work invece di SHA-256. Tuttavia, Litecoin non ha nulla a che vedere con il valore di bitcoin ed è considerato l’argento rispetto all’oro di bitcoin. 

Sebbene non vi sia alcuna garanzia che un giorno Litecoin raggiungerà un picco nel suo valore di mercato, il suo prezzo relativamente basso nel momento in cui scriviamo (circa 45$) lo rende una scelta di investimento popolare.

Rispetto a Bitcoin, Litecoin è preferibile per le transazioni regolari, con un tempo di blocco più veloce del 75% rispetto a Bitcoin e commissioni di transazione a una frazione di dollaro. Ecco perché, per molti, questa risulta essere la migliore alternativa al bitcoin.

 

RIPPLE (XRP)

Sebbene Ripple sia considerata una criptovaluta abbastanza centralizzata in uno spazio notoriamente decentralizzato, non si può negare che Ripple abbia un vero potenziale grazie al suo valore crescente e al supporto del settore.

Il valore di Ripple è aumentato alla fine del 2017, passando da circa $ 0,20 a ottobre a più di $ 2,50 alla fine dell’anno. Spesso si distingue da alcune delle altre grandi criptovalute a valore di mercato, in quanto tende a salire quando cadono e viceversa.

Ripple e il suo protocollo transazionale, XRP, mostrano un grande potenziale per coloro che cercano di guadagnare dai loro investimenti. Dato il supporto delle principali organizzazioni bancarie, Ripple mantiene un posto unico in cima alla miriade di criptovalute esistenti. 

Supportata da banche del calibro di Santander, American Express e altre istituzioni finanziarie, la tecnologia Ripple è già sfruttata da alcuni gruppi per i trasferimenti di ricchezza internazionali. 

Money Gram ha annunciato una partnership con Ripple Labs nel 2018 per utilizzare XRP per alcuni dei suoi flussi di pagamento.

 

DASH (DASH)

Originariamente chiamato Xcoin e poi Darkcoin, Dash è in circolazione da più tempo rispetto alla maggior parte delle altre altcoin, essendo stato lanciato ufficialmente nel 2014. Ha rapidamente guadagnato popolarità per la sua difesa della privacy del proprietario, attraverso la sua funzione PrivateSend che, agendo efficacemente come un tumbler ufficiale, consente di offuscare ulteriormente le transazioni di Dash e quindi fornire un ulteriore livello di privacy anonima per i proprietari.

Rispetto a Bitcoin, Dash è anche molto più veloce ed economico quando si tratta di effettuare transazioni. Le commissioni al momento della scrittura sono basse e, grazie alla sua funzione InstantSend, anche i tempi di transazione possono essere praticamente istantanei.

 

MONERO (XMR)

Sebbene sia considerata una altcoin, Monero si basa su un algoritmo hash diverso da quello del Bitcoin. Questa differenza significa in definitiva che Monero ha una maggiore privacy per i proprietari come componente fondamentale della sua tecnologia.

Monero raggiunge una privacy avanzata nascondendo elementi specifici di una transazione, come l’indirizzo di ricezione e l’importo trasmesso. 

Questo sistema si differenzia da Bitcoin, che ha un libro mastro completamente pubblico che rende la tracciabilità di Bitcoin attraverso la rete piuttosto facile, anche se richiede tempo.

 

ONTOLOGY (ONT)

Ontology è una piattaforma multi-chain pubblica. Il suo obiettivo è aumentare l’adozione della tecnologia blockchain nella comunità imprenditoriale. Ontology consente alle aziende di implementare soluzioni blockchain senza avere alcuna conoscenza preliminare in materia.

Attraverso i molteplici strumenti sviluppati da Ontology, le aziende di tutte le dimensioni possono avviare meccanismi di fiducia e adattarli alle loro esigenze.

Il protocollo blockchain Ontology riduce significativamente la curva di apprendimento per le applicazioni aziendali blockchain, soprattutto quando si tratta di verifica dell’identità e scambio di dati. La rete funziona sul token ONT, che ha una fornitura massima di 1 miliardo di token.

 

 

ZCASH (ZEC)

Fondata nell’ottobre 2016, ZCash è la criptovaluta più giovane in questo elenco, ma ha mostrato una crescita impressionante di adozione in così poco tempo. Supportato dalla ZCash Company, questo conferisce alla configurazione alcune somiglianze con Ripple, ma i suoi nodi non sono di proprietà privata. 

Come mezzo transazionale, ZCash è molto più veloce ed economico di Bitcoin, con un tempo di blocco pari a un quarto di quello della più nota criptovaluta. Con la commissione di transazione predefinita impostata su 0,0001 di ZEC, le negoziazioni costano solo una frazione di centesimo.

Proprio come Monero, ZCash è una criptovaluta basata nella privacy e la sicurezza del proprietario come principio fondamentale. Consente l’offuscamento dei dettagli della transazione come mittente, destinatario e importo di denaro. Questa attenzione alla privacy e la crescita generale dell’interesse per le criptovalute nel 2017 hanno visto ZEC salire da circa $ 50 all’inizio dell’anno, a quasi $ 900 alla fine dell’anno.

Da allora si è attestato a circa 55 $  al momento, ma alcuni analisti prevedono che potrebbe aumentare fino a 135 $ entro la fine dell’anno. 

Poiché Zcash utilizza prove a conoscenza zero per convalidare le transazioni, la sua blockchain trova una maggiore utilità pratica e adozione tra le piccole e grandi aziende.

ALTERNATIVA AL BITCOIN DOVE COMPRARLO
Ethereum Compra qui
Litecoin Compra qui
Ripple Compra qui
Dash Compra qui
Monero Compra qui
ONTology Compra qui
Zcash Compra qui

Dunque, se sei alla ricerca di nuove opportunitá d’investimento, come hai potuto vedere, esistono ogni anno nuove opzioni alternative al bitcoin che giungono sul mercato delle crypto e su cui puoi puntare.

Perció, prima di scegliere in quale nuova moneta investire, ti consigliamo di restare informato sul mondo delle crypto e di consultare regolarmente  le principali fonti di informazione, prima tra tutte la web di coinmarketcap e, ovviamente, le notizie fresche e aggiornate del blog di Bitnovo 😉 

Il futuro non è scritto… quindi resta connesso per vedere cosa ne sará del bitcoin e dei suoi dinamici concorrenti.